Charles Leclerc non si aspettava di apprezzare lo streaming

Charles Leclerc non si aspettava di apprezzare lo streaming
segui sportnow.it per tutte le notizie riguardanti il mondo della formula 1. Con le rubriche gli approfondimenti e le ultime notizie provenienti dal mondo dei motori.

Charles Leclerc non si aspettava di apprezzare lo streaming

Data di pubblicazione: 25 aprile 2020

Charles Leclerc dice che non pensava che gli sarebbe piaciuto lo streaming su Twitch, ma gli consente di mostrargli il “vero”.
Il pilota della Ferrari ha deciso di seguire alcuni dei suoi rivali nel mondo delle corse virtuali con la stagione F1 2020 in sospeso a causa della pandemia di COVID-19.
Ha avuto un impatto immediato, partecipando a due eventi della serie virtuale F1 e vincendoli sia attorno ad Albert Park che sul circuito internazionale di Shanghai.
Inoltre, è in streaming regolarmente sul suo canale Twitch, e mentre è qualcosa che non pensava che gli sarebbe piaciuto, Leclerc ora dice che si permette di mostrare la sua vera personalità, qualcosa che non può fare davanti alle telecamere in una gara fine settimana.
“Streaming su Twitch, questo era qualcosa che sicuramente non mi aspettavo di divertirmi e non mi sono mai visto farlo”, ha detto Leclerc, parlando a media selezionati tra cui Autosport in una videochiamata.
“Ma in realtà mi sono davvero divertito e penso che sia il più vicino per le persone che mi seguono che puoi ottenere del vero me.
“Ovviamente sulla pista di F1 è diverso, c’è una pressione e cose del genere, quindi essere te stesso è un po ‘diverso.
“Ora su Twitch ovviamente, giocando con gli altri piloti e, essendo anche amici, ci conosciamo da molto tempo con Lando [Norris], Giorgio [Russell]Alex [Albon].
“Possiamo essere noi stessi e mi diverto molto più di quanto pensassi.”
Leclerc ha la responsabilità di intrattenere le persone a casa che, secondo lui, non sono così fortunate come lui.
“Ad essere sincero al momento, la mia priorità principale è cercare di intrattenere le persone a casa”, ha detto.
“E ovviamente anche divertirmi e provare ad allenarmi sul simulatore.
“Quindi al momento sto pensando principalmente almeno a quali idee posso inventare per cercare di aiutare le persone che sono a casa, annoiate e che non hanno la possibilità di avere un simulatore qui: prova a sorridere.
“Penso che abbia funzionato abbastanza bene con le cose che abbiamo fatto con George, Alex, Nicholas [Latifi] e tutti gli altri piloti di F1 coinvolti.
“Quindi questo è davvero l’obiettivo, è quello che sto pensando soprattutto durante il giorno.”
Quando la Formula 1 tornerà, probabilmente il 5 luglio in Austria, probabilmente ci vorrà del tempo prima che i conducenti tornino ai loro livelli ottimali.
Quindi Leclerc crede che il simulatore di corse che sta facendo sia importante per mantenere le sue abilità affilate.
“Penso che il sim racing mi stia aiutando a rimanere concentrato sull’obiettivo e a ricordare che sono qui per le corse e che sto ancora aspettando di tornare in macchina”, ha spiegato.
“Quindi sì, abbiamo ancora in mente la competizione facendo gare online e questo ci aiuta a superare questi strani tempi.”
Seguici su Twitter @ sportnow e metti mi piace alla nostra pagina Facebook.

 

    
    
    

 

Se sei arrivato fino a questo punto aiutaci in qualche modo condividi l’articolo Charles Leclerc non si aspettava di apprezzare lo streaming
a te non costa nulla per noi è estremamente importante

Charles Leclerc non si aspettava di apprezzare lo streaming

Entra nel mondo della Formula 1 .Sportnow.it è La tua fonte di riferimento per le ultime notizie di F1 , i momenti salienti del video, i risultati GP, i tempi in tempo reale, l’analisi approfondita e il commento degli esperti.

La Formula 1 o Formula Uno, in sigla F1, è la massima categoria (in termini prestazionali) di vetture monoposto a ruote scoperte da corsa su circuito definita dalla Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA).

La categoria è nata nel 1948 (in sostituzione della Formula A, a sua volta sorta solo qualche anno prima, nel 1946), diventando poi a carattere mondiale nella stagione 1950. Inizialmente definita dalla Commissione Sportiva Internazionale (CSI) dell’Associazione Internazionale degli Automobil Club Riconosciuti (AIACR), associazione antesignana della Federazione Internazionale dell’Automobile, oggi la Formula Uno è regolata dal Consiglio Mondiale degli Sport Motoristici (in inglese: World Motor Sport Council, WMSC) della FIA.

Il termine “formula”, presente nel nome, fa riferimento a un insieme di regole alle quali tutti i partecipanti, le macchine e i piloti, devono adeguarsi; esse introducono un numero di restrizioni e specifiche nelle auto, al fine di evitare le eccessive disparità tecniche tra le auto, di porre dei limiti al loro sviluppo e di ridurre i rischi di incidenti. La formula ha avuto molti cambiamenti durante la sua storia. Ad esempio, ci sono stati differenti tipi di motori, con schemi da quattro fino a sedici cilindri e con cilindrate da 1,5 a 4,5 

Dislaimer Charles Leclerc non si aspettava di apprezzare lo streaming

Sportnow.it non si rende responsabile delle notizie riportate su questo blog in quanto si occupa solamente di riportare le notizie reperite dalla fonte che in questo articolo specifico è plan€tf1,com
Sportnow non è da considerarsi testata giornalistica le notizie qui riportate non hanno nessun taglio opinionistico ma si limitano a riportare tradurre e rendere fruibile in modo completamente gratuito le notizie e le opinioni della fonte.

Qualora il contenuto di qualsiasi articolo leda l’immagine , gli interessi o disturbi chiunque vogliate comunicarlo e spiegarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.

Fonte Charles Leclerc non si aspettava di apprezzare lo streaming
: plan€tf1,com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.