La Cina propone un protocollo Internet ancora più restrittivo

La Cina propone un protocollo Internet ancora più restrittivo
segui sportnow.it per tutte le notizie riguardanti il mondo della Tecnologia . Con le rubriche gli approfondimenti e le ultime notizie provenienti dal mondo dei Tecnologia

La Cina propone un protocollo Internet ancora più restrittivo

Quando la maggior parte dei paesi si preoccupa di mantenere la stabilità della rete in periodi di quarantena, la Cina propone di ridisegnare il protocollo Internet. Secondo il rapporto, il paese sta lavorando con alcuni operatori di telecomunicazioni, tra cui Huawei, per introdurre un nuovo protocollo Internet.

Con il nome di “Nuovo IP”, la proposta del paese cerca di sostituire il modello TCP (Transmission Control Protocol). Il modello attuale funziona in modo simile a come funziona il servizio di messaggistica tradizionale. Le informazioni inviate in pacchetti hanno un indirizzo IP univoco (specifico per ciascuna rete). Ciò identifica i dispositivi unici che lo ricevono.

In che modo questo modello modifica il protocollo Internet proposto dalla Cina?

L’idea è quella di implementare un sistema di indirizzi che consenta ai dispositivi all’interno della stessa rete di comunicare privatamente, senza dover inviare le proprie informazioni sulla rete. Ciò, in teoria, offre un processo di indirizzamento più efficiente e una migliore gestione della rete. Secondo le stime, questo nuovo protocollo inizierà i test nel 2021.

La Cina propone un protocollo Internet ancora più restrittivo

Il problema è che offre anche alle autorità un maggiore controllo sui contenuti per spiare le persone all’interno della rete. Ad esempio, esiste la possibilità di integrare un “comando di arresto”. Ciò, ad esempio, significherebbe che un regime può interrompere l’invio di informazioni da o verso un IP. Tacere efficacemente un gruppo da una città che sta segnalando azioni brutali o proteste.

La seconda preoccupazione è che questo nuovo protocollo potrebbe richiedere anche l’autenticazione e la convalida della persona che entra nella rete. Cioè, quando accedi a Internet, lo farai tramite un ID. Ciò consente alle autorità governative cinesi di sapere quale “umano” sta inviando o ricevendo le informazioni.

Un’idea che è stata promossa dalle autorità cinesi, che cinque anni fa ha sollevato una proposta per collegare nomi reali agli utenti. Con questa imposizione, la Cina potrebbe anche vedere un aumento dei casi di utilizzo della VPN tra la sua gente.

Se sei arrivato fino a questo punto aiutaci in qualche modo condividi l’articolo La Cina propone un protocollo Internet ancora più restrittivo
a te non costa nulla per noi è estremamente importante

 

Entra nel mondo della Tecnologia.Sportnow.it è La tua fonte di riferimento per le ultime notizi, non solo relative allo sport.

 

Dislaimer La Cina propone un protocollo Internet ancora più restrittivo

Sportnow.it non si rende responsabile delle notizie riportate su questo blog in quanto si occupa solamente di riportare le notizie reperite dalla fonte che in questo articolo specifico è gischina,com
Sportnow non è da considerarsi testata giornalistica le notizie qui riportate non hanno nessun taglio opinionistico ma si limitano a riportare tradurre e rendere fruibile in modo completamente gratuito le notizie e le opinioni della fonte.

Qualora il contenuto di qualsiasi articolo leda l’immagine , gli interessi o disturbi chiunque vogliate comunicarlo e spiegarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.

Fonte La Cina propone un protocollo Internet ancora più restrittivo
: gischina,com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.