Meizu 17 Pro ha confermato ufficialmente di utilizzare un sensore di profondità 3D

Meizu 17 Pro ha confermato ufficialmente di utilizzare un sensore di profondità 3D
segui sportnow.it per tutte le notizie riguardanti il mondo della Tecnologia . Con le rubriche gli approfondimenti e le ultime notizie provenienti dal mondo dei Tecnologia

Meizu 17 Pro ha confermato ufficialmente di utilizzare un sensore di profondità 3D

Il produttore cinese, Meizu, continua a pubblicare poster della prossima serie Meizu 17. L’ultimo poster mostra che Meizu 17 Pro verrà fornito con un sensore di profondità 3D. Meizu non ha rivelato i dettagli specifici del sensore di profondità 3D, tuttavia ci sono delle ipotesi che potrebbe essere uno scanner Lidar (LiDAR) simile a quello utilizzato da Apple. Questo smartphone è dotato di un buon hardware, quindi ci aspettiamo che il dispositivo fornisca un migliore effetto ritratto.

Meizu 17 Pro ha confermato ufficialmente di utilizzare un sensore di profondità 3D

Ricordiamo che la serie Meizu 17 è dotata anche di una nuova tecnologia chiamata Meizu mSmart 5G. Questa è una tecnologia di risparmio energetico che consente al telefono 5G di risparmiare oltre il 60% di energia. La compagnia lo ha dimostrato La batteria di Meizu 17 dura 11,77 ore (con rete 5G attiva). Inoltre, Meizu 17 è in grado di identificare e connettersi più rapidamente alla rete 5G.

Meizu 17 Pro ha confermato ufficialmente di utilizzare un sensore di profondità 3D

Il Meizu 17 / Meizu 17 Pro saranno i primi telefoni cellulari 5G dell’azienda. Secondo le informazioni precedenti, questo telefono dovrebbe utilizzare uno schermo AMOLED da 90Hz da 6,5 ​​pollici con un processore Snapdragon 865. Supporta anche LPDDR5, UFS 3.0, batteria da 4500 mAh, un sensore di impronte digitali su schermo e un motore lineare orizzontale.

Il SoC Snapdragon 865 è il principale chip high-end 5G di Qualcomm per quest’anno. Utilizza il processo di produzione a 7 nm e la nuova architettura Kryo 585. Questo chip include anche un ISP Spectra 480, un processore Hexagon 698 e un hub di rilevamento. La CPU può funzionare fino a 2,84 GHz. In termini di elaborazione grafica, Snapdragon 865 integra Adreno 650. Questo chip grafico migliora le prestazioni complessive del 25% rispetto alla generazione precedente.

In termini di design, utilizza un unico design dello schermo a foro di perforazione. Ha un rapporto schermo relativamente alto e le cornici ultrasottili gli conferiscono un forte impatto visivo. Vale la pena ricordare che questo smartphone mantiene anche il design del pannello bianco. A questo proposito, Meizu ha dichiarato: “Meizu 17 potrebbe essere l’unico telefono di punta 5G con un pannello bianco che troverai quest’anno …”

Se sei arrivato fino a questo punto aiutaci in qualche modo condividi l’articolo Meizu 17 Pro ha confermato ufficialmente di utilizzare un sensore di profondità 3D
a te non costa nulla per noi è estremamente importante

 

Entra nel mondo della Tecnologia.Sportnow.it è La tua fonte di riferimento per le ultime notizi, non solo relative allo sport.

 

Dislaimer Meizu 17 Pro ha confermato ufficialmente di utilizzare un sensore di profondità 3D

Sportnow.it non si rende responsabile delle notizie riportate su questo blog in quanto si occupa solamente di riportare le notizie reperite dalla fonte che in questo articolo specifico è gischina,com
Sportnow non è da considerarsi testata giornalistica le notizie qui riportate non hanno nessun taglio opinionistico ma si limitano a riportare tradurre e rendere fruibile in modo completamente gratuito le notizie e le opinioni della fonte.

Qualora il contenuto di qualsiasi articolo leda l’immagine , gli interessi o disturbi chiunque vogliate comunicarlo e spiegarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.

Fonte Meizu 17 Pro ha confermato ufficialmente di utilizzare un sensore di profondità 3D
: gischina,com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.