Rubens Barrichello torna indietro di anni in The Race Esports Event

Rubens Barrichello torna indietro di anni in The Race Esports Event
segui sportnow.it per tutte le notizie riguardanti il mondo della formula 1. Con le rubriche gli approfondimenti e le ultime notizie provenienti dal mondo dei motori.

Rubens Barrichello torna indietro di anni in The Race Esports Event

Data di pubblicazione: 4 aprile 2020

Rubens Barrichello è tornato indietro negli anni con una vittoria dominante nella gara a retromarcia Legends dell’evento Esports di The Race.
Il brasiliano è stato uno dei tanti grandi nomi in competizione nel Legends Trophy, schierandosi a fianco di artisti del calibro di Jenson Button, Emerson Fittipaldi, Juan Pablo Montoya e Tonio Liuzzi.
La competizione è iniziata con una corsa di cinque giri attorno all’ex pista Indola Car NOLA, con ogni pilota in una vettura Brabham F1 degli anni ’70.
Jan Magnussen, il padre dell’attuale pilota della Haas Kevin, ha prevalso, volando verso la vittoria, mentre gli ex compagni di squadra di Brawn Barrichello e Button hanno terminato l’uno accanto all’altro in P8 e P9, dietro Montoya che si è nascosto tra i primi sei.
Button era alto quanto P4 prima di scontrarsi con Emanuel Pirro e far cadere l’ordine. Tuttavia, ciò significava che lui e Barrichello avevano una posizione di partenza ideale per la gara di retromarcia che seguì.

Il team parla in diretta con l’ex campione del mondo @jensonbutton dopo il suo debutto in #LegendsTrophy. 💻 Guarda la copertura live di @wearetherace su: https://t.co/WdVqh7S2NG#TheRaceMustGoOn || #LegendsTrophy pic.twitter.com/cdmYVjBAHI
– The Race (@wearetherace) 4 aprile 2020

Il britannico è stato coinvolto in una carneficina alla prima curva ed è finito immediatamente in P13. Barrichello, tuttavia, è riuscito a evitare i problemi e ha superato Max Papis in testa alla curva 1 all’inizio del secondo giro.
Quindi ha rapidamente aperto un gap con il resto del campo, essendo a due secondi di distanza dal giro 3. Dietro di lui, Papis è stato colpito da Pirro e è tornato al P10, proprio dietro Button.
Button ha continuato a beneficiare degli incidenti davanti a sé per ritrovarsi nel P6 alle spalle di Fittipaldi poco prima dell’inizio del giro finale e ha dimostrato di saper ancora correre con un passaggio pulito sul doppio campione del mondo di F1.
In vantaggio, Barrichello ha aperto il suo vantaggio a 2,7 secondi su Pirro e ha tagliato il traguardo per conquistare la sua prima vittoria negli Esport. Button ha chiuso in P%, mentre Montoya e Fittipaldi sono riusciti a gestire rispettivamente P11 e P15 solo con la lettera che è scesa dal P6 nell’ultimo giro.

🏁😀 A giudicare dal sorriso sul suo volto, sembra che @rubarrichello abbia apprezzato la sua vittoria #LegendsTrophy! Parla con @ JackNichollsF1E e @JolyonPalmer. 💻 Guarda ora su: https://t.co/WdVqh7S2NG#TheRaceMustGoOn || #LegendsTrophy pic.twitter.com/V2Jy0FIlIm
– The Race (@wearetherace) 4 aprile 2020

Nell’altro grande evento Esports del giorno della Race, la All-Star Cup, contenente artisti del calibro di Stoffel Vandoorne ed Esteban Gutierrez, il pilota professionista degli Esports Kevin Siggy ha vinto. Vandoorne ha terminato in P7, Gutierrez in P14, mentre Mike Epps è stato il pilota automobilistico con le migliori prestazioni nella vita reale, conquistando la P6.
Seguici su Twitter @ sportnow e metti mi piace alla nostra pagina Facebook.

Se sei arrivato fino a questo punto aiutaci in qualche modo condividi l’articolo Rubens Barrichello torna indietro di anni in The Race Esports Event
a te non costa nulla per noi è estremamente importante

Rubens Barrichello torna indietro di anni in The Race Esports Event

Entra nel mondo della Formula 1 .Sportnow.it è La tua fonte di riferimento per le ultime notizie di F1 , i momenti salienti del video, i risultati GP, i tempi in tempo reale, l’analisi approfondita e il commento degli esperti.

La Formula 1 o Formula Uno, in sigla F1, è la massima categoria (in termini prestazionali) di vetture monoposto a ruote scoperte da corsa su circuito definita dalla Federazione Internazionale dell’Automobile (FIA).

La categoria è nata nel 1948 (in sostituzione della Formula A, a sua volta sorta solo qualche anno prima, nel 1946), diventando poi a carattere mondiale nella stagione 1950. Inizialmente definita dalla Commissione Sportiva Internazionale (CSI) dell’Associazione Internazionale degli Automobil Club Riconosciuti (AIACR), associazione antesignana della Federazione Internazionale dell’Automobile, oggi la Formula Uno è regolata dal Consiglio Mondiale degli Sport Motoristici (in inglese: World Motor Sport Council, WMSC) della FIA.

Il termine “formula”, presente nel nome, fa riferimento a un insieme di regole alle quali tutti i partecipanti, le macchine e i piloti, devono adeguarsi; esse introducono un numero di restrizioni e specifiche nelle auto, al fine di evitare le eccessive disparità tecniche tra le auto, di porre dei limiti al loro sviluppo e di ridurre i rischi di incidenti. La formula ha avuto molti cambiamenti durante la sua storia. Ad esempio, ci sono stati differenti tipi di motori, con schemi da quattro fino a sedici cilindri e con cilindrate da 1,5 a 4,5 

Dislaimer Rubens Barrichello torna indietro di anni in The Race Esports Event

Sportnow.it non si rende responsabile delle notizie riportate su questo blog in quanto si occupa solamente di riportare le notizie reperite dalla fonte che in questo articolo specifico è plan€tf1,com
Sportnow non è da considerarsi testata giornalistica le notizie qui riportate non hanno nessun taglio opinionistico ma si limitano a riportare tradurre e rendere fruibile in modo completamente gratuito le notizie e le opinioni della fonte.

Qualora il contenuto di qualsiasi articolo leda l’immagine , gli interessi o disturbi chiunque vogliate comunicarlo e spiegarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.

Fonte Rubens Barrichello torna indietro di anni in The Race Esports Event
: plan€tf1,com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.