T365 ricorda: come Greg Rusedski è passato da vincitore a Flushing Meadows al secondo classificato degli US Open del 1997

T365 ricorda: come Greg Rusedski è passato da vincitore a Flushing Meadows al secondo classificato degli US Open del 1997
segui sportnow.it per tutte le notizie riguardanti il mondo del Tennis Con le rubriche gli approfondimenti e le ultime notizie provenienti dal mondo dei Tennis.

T365 ricorda: come Greg Rusedski è passato da vincitore a Flushing Meadows al secondo classificato degli US Open del 1997

Greg Rusedski ha annunciato il suo ritiro dal tennis professionistico il 7 aprile 2007, quindi è giusto ricordare il suo più grande successo in un Grande Slam.
Il suo viaggio degli US Open del97 è certamente arrivato come un fulmine da un cielo blu chiaro come prima di quell’anno il suo disco a Flushing Meadows recitava: giocava tre, perse tre.
Eppure, il 7 settembre, Rusedski si è ritrovato a giocare nella partita del pezzo forte allo Arthur Ashe Stadium mentre era contro il compagno di squadra per la prima volta Pat Rafter.
Arrivò al momento giusto per Rusedski mentre si affezionava al pubblico britannico solo un paio d’anni dopo aver adottato la Gran Bretagna come paese di origine.
Le cose certamente scattano per lui nel 1997, quando ha finito il secondo posto a Goran Ivanisevic ai Zagreb Indoors all’inizio di febbraio e non molto tempo dopo ha perso la finale dei campionati della costa del Pacifico contro Pete Sampras in California.

È stato un caso per la terza volta fortunato per lui quando ha vinto il Nottingham Open a giugno, salutando Karol Kucera in serie consecutive, prima di raggiungere i quarti di finale a Wimbledon.
Quando sono iniziati gli US Open, aveva raggiunto il massimo della carriera di n. 20 nelle classifiche mondiali, ma avresti ancora trovato probabilità molto lunghe su di lui raggiungere le ultime fasi del torneo come aveva perso nel primo round a le sue tre precedenti visite.
Trovandosi nella metà superiore del sorteggio, ha sicuramente avuto una facile strada per la fine degli affari mentre ha ottenuto vittorie consecutive sul set di wildcard americano David Wheaton, Marcos Ondruska dal Sudafrica, il tedesco Jens Knippschild e Daniel Vacek dalla Repubblica Ceca in i primi quattro round.
Il primo grande cannone che affrontò fu il campione di Wimbledon del 1996, Richard Krajicek e, nonostante fosse stato testato, riuscì comunque a scacciare l’olandese in tre set, vincendo 7-5, 7-6 (7-5), 7-6 (8 -6) nel quarto di finale.
Lo svedese Jonas Bjorkman si trovava tra Rusedski e una grande finale inaugurale e per la prima volta il britannico fu davvero messo alla prova mentre passava da due set a uno in meno.
L’indipendente ha riferito che “il ragazzo del compleanno sfidava il dolore per diventare il primo britannico a raggiungere la finale di un grande slam per 20 anni”.
Il 24 ° compleanno di Rusedski non è partito nel migliore dei modi quando si è svegliato con un’infezione alla gola e poi ha visto la copertura televisiva del funerale di Diana, principessa del Galles.
Ma la sua giornata è migliorata mentre ha battuto lo svedese 6-1, 3-6, 3-6, 6-3, 7-5.
“Spero di aver fornito alle persone a casa un piccolo passaggio. Ma lì mi rendo conto che il tennis è insignificante rispetto a una tragedia “, ha detto dopo essere diventato il primo britannico da Fred Perry nel 1936 a raggiungere la finale degli US Open.
Rafter, che ha battuto il secondo seme Michael Change in serie consecutive nella sua semifinale, è stato l’uomo ad aspettarlo in finale.
Sfortunatamente per Rusedski, l’australiano è stato troppo bravo nel giorno in cui ha vinto 6-3, 6-2, 4-6, 7-5.

“Il 1997 è stato un po ‘come la mia svolta nel grande momento del tennis maschile e poi negli US Open, è stato abbastanza divertente perché non avevo mai vinto una partita lì ed era il primo anno in cui avevano costruito l’Arthur Ashe Stadium”, Rusedski ha detto a LTA nel 2017.
“La mia preparazione è andata davvero bene all’evento: avevo perso nelle semifinali della settimana in precedenza contro Rafter, che in realtà avrei incontrato in finale quell’anno, quindi arrivando all’evento mi sono sentito davvero bene. Mi sono preparato molto bene con tutto il team attorno a me e sono partito alla grande. ”
Poche settimane dopo la finale degli US Open ha vinto gli Swiss Indoors, poi ha chiuso al secondo posto ai Vienna Open e ha raggiunto il massimo della carriera di n. 4 nelle classifiche.
Ha chiuso il glorioso 1997 con il nome di Personalità sportiva della BBC dell’anno con Tim Henman che è arrivato secondo.

“La ciliegina sulla torta è stata ottenere la personalità dello sport dell’anno della BBC”, ha dichiarato Rusedski un decennio più tardi. “Molte persone hanno detto ‘vincerai quest’anno’ e non sapevo se lo fossi o no, ma è stato molto speciale perché il pubblico ovviamente vota per te e dimostra solo che io è stato accettato, che la gente ha apprezzato quello che ho fatto, ed è stato un momento molto speciale per poterlo vincere. ”
Metti Mi piace alla nostra pagina Facebook e seguici su Twitter @ sportnow.

    
        
    

        

        
        

    

Se sei arrivato fino a questo punto aiutaci in qualche modo condividi l’articolo T365 ricorda: come Greg Rusedski è passato da vincitore a Flushing Meadows al secondo classificato degli US Open del 1997
a te non costa nulla per noi è estremamente importante

T365 ricorda: come Greg Rusedski è passato da vincitore a Flushing Meadows al secondo classificato degli US Open del 1997

Entra nel mondo del Tennis .Sportnow.it è La tua fonte di riferimento per le ultime notizie di Tennis , i momenti salienti del video, i risultati , l’analisi approfondita e il commento degli esperti.

 

Dislaimer T365 ricorda: come Greg Rusedski è passato da vincitore a Flushing Meadows al secondo classificato degli US Open del 1997

Sportnow.it non si rende responsabile delle notizie riportate su questo blog in quanto si occupa solamente di riportare le notizie reperite dalla fonte che in questo articolo specifico è www.tennis,,365.com
Sportnow non è da considerarsi testata giornalistica le notizie qui riportate non hanno nessun taglio opinionistico ma si limitano a riportare tradurre e rendere fruibile in modo completamente gratuito le notizie e le opinioni della fonte.

Qualora il contenuto di qualsiasi articolo leda l’immagine , gli interessi o disturbi chiunque vogliate comunicarlo e spiegarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.

Fonte T365 ricorda: come Greg Rusedski è passato da vincitore a Flushing Meadows al secondo classificato degli US Open del 1997
: www.tennis,,365.com

Questo blog non rappresenta una testata giornalistica in quanto viene aggiornato senza alcuna periodicità.
Non può pertanto considerarsi un prodotto editoriale ai sensi della legge n° 62 del 7.03.2001.
L’autore del blog non è responsabile del contenuto dei commenti ai post, nè del contenuto dei siti linkati.
Alcuni testi o immagini inseriti in questo blog sono tratti da internet e, pertanto, considerati di pubblico dominio; qualora la loro pubblicazione violasse eventuali diritti d’autore, vogliate comunicarlo via email.
Saranno immediatamente rimossi.